I mitici Anni 80 rivivono a Palazzo Caracciolo







Per una giornata Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel farà un tuffo nel passato immergendosi nelle sonorità dei mitici Anni 80. Giovedì 24 maggio, infatti, l’hotel ha organizzato nel suo cortile Cinquecentesco un evento a sfondo benefico dove a farla da padrona sarà la musica.

Un appuntamento da non perdere per chi quel glorioso periodo l’ha vissuto di persona e per chi, troppo giovane, ne ha sentito parlare come un momento d’oro della musica. Un momento per incontrarsi all’aperto in una calda serata di primavera e trascorrere una serata ascoltando brani immortali.

Si partirà alle ore 18 con il concerto dal vivo della Pontano Music Academy che eseguirà le 13 tracce del loro album “… noi ve le cantiamo così”. Si va da “Dancing Queen” degli Abba a “I will survive” di Gloria Gaynor per poi passare a “Call Me” dei Blondie, “Every Breath You Take” dei Police e “I Just Called to Say I Love You” di Stevie Wonder, tutte interpretate dai giovanissimi musicisti e cantanti dell’accademia, tra gli 11 e 20 anni d’età.

«Il filo conduttore del progetto è stato quello di selezionare una dozzina di canzoni inglesi e americane – spiega Cicci Serra presidente della Pma – che fossero state al primo posto nelle classifiche di Billboard, la più importante rivista musicale del mondo, nel periodo che va dalla fine degli anni ’70 agli inizi degli anni ’90 e che, contemporaneamente, fossero state grandi successi anche in Italia». A queste hit hanno aggiunto la canzone italiana di maggior successo di tutti i tempi “Volare (nel blu dipinto di blu)” dell’indimenticabile Domenico Modugno, unica canzone italiana al primo posto delle classifiche d’oltreoceano.




Come copertina del disco è stata utilizzata una tavola di Lorenzo Ruggiero, disegnatore della Marvel ed ex-alunno del Pontano.

Spazio poi, a partire dalle 20.30 al djset a cura di Dj Spike che mixerà i grandi classici della disco music di quegli anni. Il ricavato della serata (ingresso 20€ comprensivo di food&beverage e cd) verrà devoluto alla missione dei padri Gesuiti in India.




Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 593 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.