Ornella Giusto nel cast de “Il Paradiso delle Signore 3” veste i panni di Rosalia Caffarelli







L’Attrice Ornella Giusto è nata a Catania ed è romana d’adozione.

Attualmente sta lavorando per la Rai e Aurora TV nella daily soap “Il Paradiso delle signore 3” dove interpreta il ruolo di Rosalia Caffarelli, una donna siciliana di Partanna, paese da cui proviene anche una delle famiglie protagoniste, la famiglia Amato. Ha sposato (con matrimonio combinato, come spesso accadeva in quegli anni) Calogero, cugino di Agnese Amato. Rosalia, molto amica di Agnese, vive a Milano (dove da poco si è trasferita la famiglia Amato) da circa dieci anni col marito. È una donna emancipata, lavora come sarta e spesso collabora con l’amica Agnese, sarta pure lei. Si è ben integrata a Milano, contrariamente all’amica; quest’ultima, alle prese con le vicende dei tre figli, Antonio, Salvatore e Tina, spesso le si confida e da lei riceve sempre consigli utili.

Rosalia è una donna sicuramente più aperta, più emancipata di Agnese ma saggia, con i giusti valori per la famiglia. Ha voglia di modernità, è vicina ai giovani, alla moda, è sempre molto riflessiva, meno impulsiva di Agnese; è una donna comprensiva, dolce, una donna semplice ma nello stesso tempo forte e determinata.

Ornella Giusto ha una lunga carriera teatrale, cinematografica e televisiva. Ha frequentato a Roma il Conservatorio Teatrale Cinematografico “ex Scaletta” diretto da Giovan Battista Diotajuti e dal Maestro Tonino Pierfederici. Prosegue gli studi di teatro con l’attore Silvio Spaccesi e poi con Arnoldo Foà, fondamentale nella sua formazione artistica e segue i seminari della casting director hollywoodiana April Webster e dell’attrice e regista argentina Beatrice Bracco.




Per il teatro di sua produzione ha scritto, diretto e interpretato “La Bella Gitana”, “In Altomare”, “Bellini allo specchio” e, di recente: “Lapilli verghiani”: alcune lettere di Verga innamorato e brani tratti dalle opere più famose e rappresentative del Verga che trattano il tema dell’amore.

Debutta per il cinema con un Cameo nel film “Malèna” di Giuseppe Tornatore; da lì inizia il suo percorso cinematografico con i registi Paolo Virzì in “My name is Tanino”, Emidio Greco nel “Consiglio d’Egitto”, Dominick Tambasco in “Nati Stanchi”, Mel Gibson in “The Passion – la Passione di Cristo”, Andrea Porporati in “Il Dolce e l’Amaro”, coprotagonista nel ruolo di Antonia, moglie del protagonista interpretato da Luigi Lo Cascio, film che la portò in passerella alla 64esima Edizione del Festival del Cinema di Venezia nel 2007.

Per la Rai ha interpretato con successo diversi ruoli come co-protagonista in: “L’Attentatuni- il grande attentato” a fianco di Luigi Burruano e “Soldati di pace” diretti entrambi dal regista Claudio Bonivento; “Onore e il Rispetto”, La Squadra VIII, Distretto di polizia VIII, Ris 6, Il Commissario Montalbano 10 e 11 in “La danza del gabbiano” per la regia di Alberto Sironi nel ruolo della signora Sinagra.




Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 766 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.