Italian Dance Award







380 richieste di partecipazione, 112 coreografie ammesse, 70 soliti, 32 gruppi con un
totale di 320 partecipanti: questi i numeri della prima edizione di Italian Dance
Award che si è svolta al Teatro Orione di Roma con una sfilata di talenti italiani e
internazionali. “Sono decisamente soddisfatto – ha dichiarato il direttore artistico
Alessandro Rende – perché Italian Dance Award è stato proprio come lo
immaginavo: qualità e talento sono emersi sul palcoscenico in maniera evidente e
hanno sottolineato il lavoro eccellente che le Scuole portano avanti quotidianamente”.
La giuria composta da nomi blasonati – Oleksi Bessmertni (Direttore TANZOLYMP
Berlino), Ernst Meisner (Direttore Dutch National Ballet’s Junior Company e Dutch
National Academy Amsterdam), Agnese Omodei Salé (Direttrice Balletto di Milano),
Pompea Santoro (Direttrice Eko Dance International Project Torino), Carlos
Valcarcel (Direttore English National Ballet School Londra) – ha così potuto assegnare
i Premi e le borse di studio in Enti e istituzioni prestigiose della danza internazionale.
“Tutti i membri della giuria hanno consegnato tutte le proprie borse di studio e i
contratti di tirocinio formativo previsti. Questo dimostra l’alto livello dei partecipanti di
Italian Dance Award – continua Rende – Oleksi Bessmertni, Direttore del TANZOLYMP di
Berlino di cui Italian Dance Award è l’unica selezione italiana ufficiale, ha ammesso
alla finale berlinese 12 gruppi su 32 e ben 30 solisti su 70 concorrenti ad ulteriore
dimostrazione del livello d’eccellenza che siamo riusciti a portare”.
Italian Dance Award, del resto, aveva fin da subito messo al centro della sua mission
talento, qualità e il suo impegno serio verso la danza e i danzatori che ha
pienamente colto nel segno.
Anche Capezio , brand internazionale per l’abbigliamento della danza, ha voluto
contribuire a incentivare studio e formazione offrendo tutti premi in denaro.
“Sono colpito anche da un punto di vista umano oltre che professionale, devo
ammetterlo – afferma Alessandro Rende – perché la disciplina e la serietà che ho
riscontrato durante la manifestazione l’ho ritrovata anche nei giorni successivi: ho
ricevuto molti messaggi di ringraziamento per l’ottima organizzazione nello
svolgimento del Concorso ma anche per quel clima di confronto sano e di alto livello
che si è toccato con evidenza durante tutta la manifestazione. Questo è uno degli
obiettivi primari del Concorso perché questo confronto permette di incontrarsi per
crescere e migliorarsi”.
​Considerato l’enorme successo di Italian Dance Award, la prossima edizione è
prevista su due giornate, quelle del 30 novembre e del 1°dicembre 2019 con
altri prestigiosi nomi, accademie, enti e compagnie internazionali e soprattutto nuove
e significative opportunità per la crescita e la formazione, sempre all’insegna del
talento e della qualità.







Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 766 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.