Sala cinema a casa: ecco come crearne una

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Sala

La casa è diventata negli ultimi anni il luogo in cui trascorrere anche il tempo libero. L’intrattenimento è sempre più home made. Complice l’emergenza sanitaria, a molti è venuta l’idea di adibire una stanza di casa a home cinema.

Cosa bisogna fare, per crearne una nella propria abitazione?

Selezionare il luogo adatto

La stanza da adibire a cinema in casa deve essere meno luminosa possibile. Quindi è da preferire una camera senza finestre o balconi. Se questi sono presenti, vanno prontamente oscurati, con tende spesse o pannelli. Inoltre è consigliabile scegliere una stanza silenziosa, munita di infissi in vetro camera per isolarla acusticamente dai rumori esterni.

Scegliere il televisore

Il protagonista di un home cinema è il televisore. La scelta più indicata cade sugli schermi di ultima generazione, grandi dai 65 pollici a salire. La tecnologia più gettonata è quella degli LCD, che si declina nella versione QLED (LCD con Quantum Dot). Un ultimissimo arrivo riguarda il cosiddetto Neo QLED (LCD con Quantum Dot) munito di Mini LED, ossia di 30mila piccoli LED per una visione estremamente dettagliata.

Puntare su un arredamento super comodo

Ogni home cinema che si rispetti deve essere comodo e confortevole. Per creare un ambiente rilassante, possono essere aggiunti pratici tavolini da salotto, dal design accattivante e funzionale. È il posto perfetto infatti dove poggiare le bevande o i pop corn durante la visione di un film. Tutto diventa a portata di mano. E le sedute? Devono essere adatte per la visione di un film. Le poltrone simulano le sedute di un cinema. Perfette sono quelle con braccioli e poggiapiedi, l’ideale per guardare lo schermo. Esistono anche con alzapersona reclinabile nel caso si abbiano alcune difficoltà a sollevarsi o sedersi.

Non dimenticare l’acustica

Dopo aver scelto sedute e schermo, non bisogna dimenticare di pensare al sistema audio. Una buona sala cinema consente di ascoltare suoni in modo coinvolgente. Il sistema di home theatre può essere senza fili o munito di cavi. È necessario posizionare le 4 casse rivolte verso le sedute e lo speaker al centro sotto il display. Il sistema del dolby sorround è stato però sostituito negli ultimi anni dal dolby atmos, che prevede la presenza di casse in più fissate al soffitto. L’effetto è quello di un suono che piove dall’alto e si estende in tutte le direzioni.

E il videoproiettore?

Una delle soluzioni sempre più adottate in casa per creare una sala da home cinema è proprio il videoproiettore. Non tutte le abitazioni però possono accoglierne uno. Infatti, è necessaria la presenza di una parete bianca, senza increspature. Oppure sarà necessario munirsi di un telo adatto alle proiezioni. I vantaggi sono però numerosi: si può godere di un effetto cinema al 100% e i costi possono essere di gran lunga minori rispetto all’acquisto di una televisione di ultima generazione. Per una qualità video paragonabile a quella degli schermi LCD, si consiglia la scelta di videoproiettori laser, in grado di trasmettere immagini munite di precisione, brillantezza e luminosità simile a quella dei TV migliori.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PotrestiLeggere