Ragazzi marsigliesi, il nuovo singolo di Raesta

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Ragazzi marsigliesi

Nelle sue sonorità si ritrova l’anima del pop-rock alternativo italiano dell’ultima decade, sostenuta ed espressa da Maurizio Loffreddo (che ha collaborato tra gli altri con Riccardo Sinigallia, Motta, Avion Travel, ecc.). Nel testo si percepiscono suggestioni ad un misticismo psichedelico coelhiano; si inneggia ad una vita piena di esperienze e ad una riconciliazione con sé stessi e col nostro mondo più intimo in nome dell’uguaglianza e della tolleranza tra esseri umani e ciò che ci circonda.

La traccia è contraddistinta dal rumore di tamburi

La traccia è contraddistinta dal rumore di tamburi, quasi una marcia, che conduce verso uno squarcio luminoso e inatteso in cui la voce inneggia ad una riconciliazione con le nostre radici. I synt ci avvicinano ai primi Baustelle, a riferimenti incontrastati della musica italiana come i CCCP ed a un più recente Vasco Brondi.

Il brano, registrato presso Gli Artigiani Studio, conferma la presenza al mastering di Daniele Sinigallia, già collaboratore con i RaestaVinvè (Biancalancia nel 2021 e Resto a Sud nel 2022).

Contatti e social

Facebook: https://www.facebook.com/raesta.channel

Instagram: https://instagram.com/raesta_?igshid=YmMyMTA2M2Y=

Spotify: https://open.spotify.com/artist/6VoHrqowvClZv0D7QrOpLA?si=fBAWxHq0RZO1vKTQonTbgw&utm_source=copy-link

BIO

RAESTA, moniker di Stefano Resta, cantautore, medico fisiatra e polistrumentista. Dopo aver militato in diverse band pugliesi alternative rock e folk ed essersi cimentato con la musica techno ed elettropop, diventa frontman della band “Ilaria in una stanza” (“Scrumble!”, 2015). Nel 2017, approdato a Roma, dà vita al suo progetto solista e l’anno seguente rilascia due singoli: “Distant worlds/Wake up!” e “Vienna”. Nel 2019 incontra Vincenzo Vescera con cui concorre alla finalissima di La Spezia per il Premio Lunezia 2019 col brano “L’amore è un fiore” e instaura un sodalizio artistico che si concretizza a maggio del 2021 con l’album di debutto dei RaestaVinvè: “Biancalancia”. L’album è candidato alle targhe Tenco 2021.  Il disco contiene un featuring con l’artista francese Clio ed è prodotto da Maurizio Loffredo. Attualmente sta lavorando alla produzione, con Maurizio Loffredo, del nuovo progetto solista, anticipato dall’uscita di “Andrea” a giugno e alla sponsorizzazione del secondo lavoro coi RaestaVinvè “Resto a Sud” (feat Francesco Di Bella e Federica Fornabaio).



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PotrestiLeggere