Il Nostos Teatro apre il 2019 con “Moonshine – the beat goes on”







Domenica 6 gennaio alle ore 20, il Nostos Teatro inaugura il 2019 con il reading clandestino MOONSHINE – the beat goes on, raccontando Fernanda Pivano. Alla Befana, primo appuntamento in intimità del nuovo anno: il Nostos si trasforma nella cambusa di una nave filibustiera, alcova di poesia e letteratura, di musica elettronica e strumentale, di fotografia e video, di rum e vino buono. Il tema della serata, tra parole in libertà e suggestioni, si ispira alla Beat Generation.

Il Moonshineè un famoso whiskey illegale che deve il suo nome alla pratica della distillazione clandestina, fatta, appunto, di notte, alla luce della luna. Allo stesso modo, tra un approdo ufficiale e l’altro, il Nostos Teatro propone l’idea di distillare parole e sonorizzazioni per estrarne performance singolari di “ora e qui” nella penombra delle sere d’inverno.

Il reading dell’Epifania sarà un viaggio ispirato alla Beat Generation, raccontando Fernanda Pivano. – Fu Kerouac per la prima volta a definire beat la sua generazione: battuti dalla società, dal consumismo, dalle guerre, dalla sete di potere. Battuti, ma in fondo beati. Pervasi da un’inquietudine pacifica ispirata dal sogno, dall’utopia, dalla speranza, sublimati dall’arte che porta “sulla strada”. La chiameranno “nuova dimensione”, un “pianeta fresco”, profumato di libertà giunto a noi attraverso lo spirito vorace ed appassionato di Fernanda Pivano– parola della Compagnia del Nostos Teatro -. Fernanda – Nanda – Pivano, con l’inquietudine del sogno ci era nata e non aveva mai tentato di domarla. Per questa sua indomita “emozione di capire” era diventata testimone, custode e interprete eletta dei poeti e scrittori Beat. Nanda non traduceva soltanto i loro testi, ne incarnava emozioni e significati reconditi. “Con l’anima sulle labbra” ci piacerebbe raccontare la storia degli occhi di Fernanda Pivano, che hanno visto da vicino quelle menti migliori di un’intera generazione. Ci piacerebbe che il legno del teatro divenisse il ventre caldo che fu l’Hotel Beat di Parigi, al 9 di Rue Gît-le-Cœur, dove il pensiero beat ebbe la sua gestazione. Da artisti, teatranti o più semplicemente liberi sognatori abbiamo un disperato bisogno di una “utopia stellare” che pacifichi la nostra inquietudine d’esser Beat generation degli anni 2000, battuta ma senza beatitudine – .

Moonshine – the beat goes on è interpretato dalla Compagnia del Nostos Teatro.




La regia è di Giovanni Granatina, i testi sono stati scelti da Gina Oliva, le elaborazioni sonore sono a cura di Dimitri Tetta, il resto è una sorpresa… cultura clandestina e illegale al Nostos Teatro.

Domenica 6 gennaio ore 20

MOONSHINE– the beat goes on

Raccontando Fernanda Pivano

Letture interpretate dalla Compagniadel Nostos Teatro

Regia Giovanni Granatina

Selezione testi Gina Oliva

Elaborazioni sonore a cura di Dimitri Tetta




Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 809 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.