Moon Knight, le impressioni dopo averlo visto in anteprima

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Finalmente è scaduto il consueto embargo e possiamo raccontarvi le nostre impressioni dopo aver visto, in anteprima, i primi episodi di Moon Knight, la nuova serie targata Marvel in arrivo su Disney+ il 30 marzo 2022.

Preparatevi a una serie in sei episodi che rompe ogni schema precedente, una serie che, sperimentando generi diversi, approda fino al genere horror, che le conferisce toni oscuri e spaventosi. Non una serie “paurosa” ma che grazie alle scene al cardiopalma viene resa il più verosimile possibile, in un vortice di eventi equilibrati e con il giusto ritmo che non portano mai lo spettatore a cali dell’attenzione.

Moon Knight gode di una narrazione profonda e intrigante, che coinvolge lo spettatore facendo sì che entri in sintonia con il protagonista, aumentando l’empatia e il senso di smarrimento che il protagonista vive.  Con scene dalla suspance ben costruita che trasmettono allo spettatore la giusta dose di adrenalina e paura.

Che dire, spettacolare davvero, costumi ben realizzati, storia che ti prende fin dalle prime battute con scene esilaranti tipiche della commedia degli equivoci che si alternano con maestria ad altre più serie e oscure.

L’ambientazione, che è un mix tra Indiana Jones, la Mummia e Stargate, manda in un brodo di giuggiole l’archeologa appassionata di Egitto che è in me.

E poi c’è lui, Oscar Isaac, perfetto nel ruolo, ed eccelso nell’interpretare Steven Grant e Marc Spector, una versione moderna e reale del Dottor Jekyll & Mr. Hide. Oscar, infatti, riesce alla perfezione a scindere le due personalità, sia attraverso la mimica che la gestualità, passando anche per la capacità di cambiare la cadenza della voce, passando da una parlata tipicamente americana alla più elegante cadenza british, dando allo spettatore la possibilità di capire immediatamente chi ha davanti: se Steven o Marc, senza doverlo continuamente specificare. 

Molto bravo anche Ethan Hawke, che nella serie interpreta Arthur Harrow, l’antagonista, che riesce ad avere una presenza scenica del tutto invidiabile. Con i suoi sorrisi enigmatici, la sua crudeltà e violenza nascosta si ripromette di diventare uno di quei villain che affascineranno il pubblico.

Con Isaac e Hawke come protagonisti, Moon Knight ha il potere di diventare qualcosa di grandioso. E non solo, è proprio il progetto in sé ad essere grandioso, con l’azzardo di portare sullo schermo un personaggio completamente inedito nell’MCU, il primo a non fare affidamento sulla “conoscenza precedente” del personaggio (come è stato per Wanda, Visione, Falcon, Winter Soldier, Loki, Howkeye) e all’interconnessione tra i vari “pezzi” dell’universo Marvel.

Moon Knight è quindi un prodotto che non assomiglia a nessuno dei precedenti targati Marvel.

Per non parlare degli effetti speciali: Khonshu, il dio della vendetta, è reso in modo spettacolare e fedele ai fumetti, il costume di Moon Knight, quando lo ricopre, è fatto davvero molto bene.

Per quanto riguarda la violenza nella serie c’è, ma Moon Knight è più maturo dei suoi predecessori nell’esercizio della violenza perché, il fatto che si passi spesso da Steve a Marc, permette di “saltare” le scene cruente (anche se forse sarebbero state le scene d’azione più eccitanti).

Qualsiasi carneficina compie Marc ne vediamo sempre e solo le conseguenze dal punto di vista di Steven. Un espediente che suggerisce una violenza brutale senza mai mostrarla. Detto questo non vedo l’ora di vedere di nuovo le puntate già viste e godermi quelle che mi mancano.

 

MOON KNIGHT DEBUTTERÀ IL 30 MARZO 2022 SU DISNEY+

Trama

La serie segue Steven Grant, un tranquillo impiegato di un negozio di souvenir, che viene colpito da vuoti di memoria e ricordi provenienti da un’altra vita. Steven scopre di avere un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il suo corpo con il mercenario Marc Spector. Mentre i nemici di Steven/Marc si avvicinano, i due devono indagare sulle loro identità complesse mentre si spingono in un mistero mortale tra i potenti dei dell’Egitto.

Cast

Moon Knight vede protagonisti Oscar Isaac, Ethan Hawke e May Calamawy. Mohamed Diab e il team di Justin Benson & Aaron Moorhead hanno diretto gli episodi. Jeremy Slater è il capo sceneggiatore, mentre Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Mohamed Diab, Jeremy Slater e Oscar Isaac sono gli executive producer. Grant Curtis, Trevor Waterson e Rebecca Kirsch sono i co-executive producer.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PotrestiLeggere

Rai e Mediaset: il palinsesto per l’estate 2022

L’estate è finalmente arrivata e, insieme alla voglio di mare e gelato, anche le reti televisive si adoperano per fornire del materiale “fresco” per i propri ascoltatori. Oggi ci occupiamo di raccontarvi come si evolverà il palinsesto di Rai e Mediaset nel corso di questi mesi caldi.