Disney, Mood e This Is Going To Hurt, arrivano le due nuove serie tartate BBC Studios

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Disney+ ha annunciato due nuove serie BBC Studios disponibili in Italia: Mood, ora in streaming sulla piattaforma, e This Is Going to Hurt che debutterà il 26 ottobre.

Mood

Con una colonna sonora strepitosa, Mood si getta a capofitto nella vita di Sasha, una giovane donna agguerrita e divertente che cerca di trovare il suo posto nel mondo. Sasha sogna una carriera di successo come famosa artista discografica, ma passa il tempo fumando nella sua camera da letto e spiando il suo ex su Instagram. Cacciata dalla casa di famiglia dopo un ennesimo litigio, Sasha incontra l’enigmatica Carly, che la introduce al mondo dei social media, al lavoro sessuale online e all’attività di escort. Ben presto guadagna soldi, follower online e una vita scintillante. Ma quando viene trascinata nel lato più oscuro di questo mondo, la libertà inizia ad assomigliare molto allo sfruttamento. Ossessionata da una canzone legata a un incidente traumatico avvenuto durante l’adolescenza, riuscirà a fare i conti con il suo passato e a rimettere in piedi la sua carriera musicale? O è troppo coinvolta?

Composta da sei episodi, la serie drama contemporanea Mood è stata creata da Nicôle Lecky (Unsaid Stories, Death in Paradise), drammaturga e attrice di successo, che è anche tra i protagonisti insieme a Lara Peake (Brave New World, Born to Kill), Jessica Hynes (W1A, Years and Years), Paul Kaye (Il trono di Spade, The Stranger), Mia Jenkins (Hanna), Jordan Duvigneau (Homeland), Jorden Myrie e Chantelle Alle.  Mood è diretta da Dawn Shadforth e Stroma Cairns, prodotta da Lisa Walters, mentre Yvonne Ibazebo (Top Boy) e Margery Bone (The Last Post) sono gli executive producer.

This Is Going to Hurt

This Is Going to Hurt è una serie drama composta da sette episodi e diretta da Lucy Forbes (The End of the F***ing World). Il vincitore del Golden Globe, dell’Emmy e del BAFTA Ben Whishaw è il protagonista dell’adattamento delle memorie bestseller di Adam Kay che raccontano la sua vita da medico specializzando. Questa serie esilarante, e spesso straziante, segue una versione romanzata della vita di Adam mentre si destreggia tra l’essere un buon medico e una buona persona, in un sistema che a volte sembra essere contro di lui. Ambientata nel reparto di ostetricia e ginecologia, o “brats and twats” come viene chiamato, la serie svela la cruda realtà della vita di Adam dentro e fuori dal reparto: settimane di 97 ore, decisioni di vita o di morte, uno tsunami di fluidi corporei. Il tutto per una tariffa oraria che fatica a competere con il parchimetro dell’ospedale. Mentre Adam fa doppi turni, combatte contro l’estrema stanchezza e cerca di sconfiggere la terrificante paura di commettere un errore, la sua vita personale inizia a crollare. Passa più tempo in ospedale che a casa, vede a malapena la sua compagna e i suoi amici lo hanno quasi abbandonato. Onesto e ferocemente divertente, questo adattamento ricorda il ruolo vitale svolto da medici come Adam in tutto il mondo.

Nel cast della serie anche Alex Jennings (The Crown), Ambika Mod (Trying), Harriet Walter (Killing Eve), Michele Austin (Meet the Richardsons) e Kadiff Kirwan (I May Destroy You). This Is Going to Hurt è prodotta da Holly Pullinger (Don’t Forget the Driver), mentre Adam Kay, Naomi de Pear, Jane Featherstone, James Farrell, Piers Wenger, Mona Qureshi, Kristin Jones sono gli executive producer.

Disney+ è disponibile al prezzo di 8,99 € al mese e offre contenuti in streaming per tutti. Da film e serie esclusivi che abbracciano un’ampia gamma di generi, tra cui azione, avventura, fantascienza, documentari fino a drammi e commedie acclamati dalla critica. Il tutto insieme a titoli pluripremiati di Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic.

Un efficace sistema di parental control assicura che Disney+ rimanga un’esperienza di visione adatta a tutti i membri della famiglia. Oltre al “Profilo Bambini” già presente sulla piattaforma, gli abbonati possono impostare dei limiti di accesso ai contenuti per un pubblico più adulto e creare profili con accesso tramite PIN, per garantire massima tranquillità ai genitori.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PotrestiLeggere