Gabriele Salvatores è il nuovo Presidente della Giuria d’Onore di Premio Film Impresa

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
salvatores

Il Premio Film Impresa si appresta a tornare con la sua seconda edizione dal 9 all’11 aprile presso la Casa del Cinema a Roma con un nuovo Presidente della Giuria d’Onore: Gabriele Salvatores.

Regista

Il regista, vincitore nel 1992 del Premio Oscar per il Miglior film straniero con “Mediterraneo”, sarà a capo del gruppo di giurati che assegneranno un premio alle opere in concorso in ciascuna delle seguenti categorie: Miglior Film d’Impresa Area Narrativa; Miglior Film d’Impresa Area Documentaria; Miglior Film Innovative Image & Sound; Premio Speciale alla Creatività. Saranno, poi, conferiti premi e menzioni speciali a personalità che nel corso della loro attività abbiano saputo raccontare, esplorare o interpretare il mondo del lavoro e dell’impresa, come avvenuto nell’edizione passata con Giuseppe Tornatore, Paola Cortellesi, Riccardo Milani, il vincitore del Premio Olmi Yuri Ancarani.

«Con grande gioia diamo il benvenuto a Gabriele Salvatores», afferma Giampaolo Letta, Presidente del Premio Film Impresa. «La collaborazione con un regista del suo calibro, riconosciuto a livello internazionale, è per noi un motivo di profondo orgoglio. Lavorare insieme sarà un’occasione di ulteriore arricchimento per il nostro progetto, che si appresta a tornare con tante novità».

Collaborazione

«Dopo l’incontro con Tornatore, Premio Film Impresa è onorato della collaborazione di un altro premio Oscar, Gabriele Salvatores, che da più di 30 anni fa del cinema un’impresa creativa e produttiva insostituibile: il suo occhio, sui film d’impresa selezionati, sarà tra i protagonisti della seconda edizione del nostro evento», dichiara Mario Sesti, Direttore artistico.

Premio Film Impresa è un progetto nato nel 2023 su iniziativa del Gruppo Tecnico Cultura, Turismo e Grandi Eventi di Unindustria, presieduta da Angelo Camilli, con il supporto di Confindustria. È presieduto da Giampaolo Letta, con la direzione artistica del regista e critico cinematografico Mario Sesti. L’obiettivo del Premio Film Impresa è valorizzare l’identità e la storia delle imprese italiane, grazie al linguaggio del cinema e a prodotti audiovisivi, tra cui corti e documentari. Tra i temi al centro del Premio: la vita delle aziende di oggi e di chi le vive dall’interno, la passione creativa dell’impresa, il rapporto col territorio di riferimento, la responsabilità sociale, la sfida ambientale, i valori e la storia delle imprese che rendono grande il nostro Paese.

Prima edizione

La prima edizione ha avuto il patrocinio di Regione Lazio, Roma Capitale, Camera di Commercio di Roma, oltre alla collaborazione di Confindustria, ANICA, ICE, UNA, Archivio Nazionale Cinema Impresa e Fondazione Cinema per Roma. Nella scorsa edizione, infine, il Premio Film Impresa è stato affiancato da partner di rilievo come Almaviva, Edison, Fondazione Eos – Edison Orizzonte Sociale, Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Umana, UniCredit. Sponsor tecnici, invece, sono stati Spencer & Lewis, D-Hub Studios, Ega, Anybit, Tecnoconference Europe e media partner Adnkronos.

Il bando di partecipazione 2024 – lanciato dopo il successo del Premio Film Impresa alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, in cui è stato conferito uno Special Award al regista giapponese Ryusuke Hamaguchi per il film “Evil Does Not Exist” – è aperto fino al 31 gennaio.

Lavori in concorso

I nuovi lavori in concorso, della durata non superiore a 30 minuti e con titolo preferenziale di film inedito, dovranno adottare la sperimentazione del linguaggio audiovisivo, l’animazione tradizionale e digitale, la testimonianza diretta e la finzione, e pervenire in una specifica sezione del sito www.filmimpresa.it. Il bando prevede, peraltro, l’inclusione nella propria selezione di audiovisivi con obiettivi di sensibilizzazione e informazione culturale, civica e di utilità sociale, realizzati da organizzazioni senza scopo di lucro che promuovono attività di interesse generale.

2024

Intanto, al Premio Film Impresa 2024 prenderà parte anche il vincitore del progetto “Dall’impresa allo schermo. Videoracconti e storie in forma breve”, ideato da Confindustria con il suo Archivio Storico – Biblioteca, dal Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza con la Biblioteca di cultura e letteratura d’impresa BiblHuB, dalla Liuc con l’Archivio del Cinema Industriale e della Comunicazione d’Impresa e da Unindustria con il Premio Film Impresa. Il concorso, che si è svolto nell’ambito di una Masterclass dedicata ai giovani studenti universitari del Corso di Laurea Magistrale in Organizzazione e marketing per la comunicazione d’impresa, ha avuto l’obiettivo di avvicinare il mondo dell’associazionismo imprenditoriale a quello delle Università e del settore della comunicazione. La giuria d’onore, presieduta dal regista Luca Lucini, ha assegnato lo scorso dicembre il primo premio a “Una Giacca Rossa” del Gruppo UniCredit 3.

Il Premio Film Impresa sta avviando, infine, una collaborazione tra l’Università La Sapienza e un gruppo di giovani imprenditori del Lazio per studiare insieme nuove forme innovative e inedite di film d’impresa.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PotrestiLeggere