Sala Ichòs: Fortebraccio Teatro presenta il Cantico dei cantici







Prima di dare il via ufficialmente sabato 28 ottobre alla stagione teatrale 2017/2018, Sala Ichos (via Principe di Sannicandro – San Giovanni a Teduccio, Na) riparte con un fuori programma d’eccezione.

Il 12 e 13 ottobre, alle ore 21, Fortebraccio Teatro presenta Cantico dei cantici, adattato, diretto e interpretato da Roberto Latini, con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi ed ilcontributo di MiBACT e Regione Emilia-Romagna. Dopo Primavera dei Teatri 2017 e la XX edizione del Festival Inequilibrio, Latini ha scelto lo spazio di San Giovanni a Teduccio per rappresentare in anteprima in Campania il suo nuovo spettacolo.

Note di regia

Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più antichi di tutte le letterature.




Pervaso di dolcezza e accudimento, di profumi e immaginazioni, è uno dei più importanti,forse uno dei più misteriosi; un inno alla bellezza, insieme timida e reclamante,  un  bolero  tra ascolto  e  relazione,  astrazioni  e  concretezza,  un balsamo per corpo e spirito.

Se lo si legge senza riferimenti religiosi e interpretativi, smettendo possibili altre chiavi di lettura,rinunciando a parallelismi, quasi incoscientemente, se lo si dice senza pretesa di cercare altrisignificati, se si prova a non far caso a chi è che parla, ma solo a quel che dice, senza badare aquale sia la divisione dei capitoli, le parti, se si prova a stare nel suo movimento interno, nellasua sospensione, può apparirci all’improvviso, col suo profumo, come in una dimensioneonirica, non di sogno, ma di quel mondo, forse parallelo, forse precedente, dove i sogni e le paroleci scelgono e accompagnano.

Non ho tradotto alla lettera le parole, sebbene abbia cercato di rimanervi il più fedele possibile.

Ho  tradotto  alla  lettera  la  sensazione,  il  sentimento,  che  mi  ha  da  sempre procurato leggerequeste pagine. Ho cercato di assecondarne il tempo, tempo del respiro, della voce e le suetemperature.

Ho cercato di non trattenere le parole, per poterle dire, di andarle poi a cercare in giro per il corpo,di averle lì nei pressi, addosso, intorno; ho provato a camminarci accanto, a prendergli la mano, hochiuso gli occhi e, senza peso, a dormirci insieme.

“vi prego, non svegliate il mio amore che dorme”

Roberto Latini

 

Sala Ichòs

Via Principe di Sannicandro 32/A – San Giovanni a Teduccio (NA)

Fermata metro linea 2: San Giovanni a Teduccio – Barra

Lo spazio è dotato di ampio e gratuito parcheggio

Info e prenotazioni: 335 765 2524 – 335 7675 152 – 081275945 (dal lunedì al sabato dalle 16 alle 20 – domenica dalle 10 alle 17)

Giorni e Orari: 12 e 13 ottobre, ore 21




Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 689 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.